Make your own free website on Tripod.com

Om

Lhaq'Hosa'h Tymyll

(vero nome: Vesuvyan Ohdo)

disegno

Sono un essere senza forma, senza radici e senza onore. Il mio aspetto naturale è un viscido corpo giallognolo, senza volto né tratti somatici.
Secondo la tradizione, quando due membri di razze diverse generano un figlio, esso può nascere interamente Nano, Dharmani o Kroll a seconda dei casi. Ma il seme dell'altro popolo rimane nel sangue, generazione dopo generazione... Quando uno sfortunato discendente di questa unione maledetta si accoppia con la terza razza, nasce un mostro.
Un mostro come me.
Devo la mia vita a Basra, un membro della mafia dei nani che mi trovò in mezzo ai rifiuti di un porto commerciale e mi allevò. Non so se il suo gesto sia stato motivato dalla compassione o dall'interesse personale... tuttavia considero più probabile questa seconda possibilità.
Infatti le mie origini maledette mi conferiscono una capacità unica: posso trasformare il mio corpo in quello di qualsiasi altro individuo ed anche assorbirne parzialmente i ricordi.
Per fare ciò devo uccidere la vittima e divorare il suo cuore ancora palpitante: più tempo passa, meno precisa è la forma e più vaghi i ricordi. La trasformazione dura circa sei/otto mesi, dopodiché il corpo diventa instabile, i ricordi acquisiti svaniscono e il mio aspetto naturale riprende il sopravvento; solo allora posso mutare nuovamente forma: non posso porre fine volontariamente alla trasformazione.
Oltre a ciò, conosco altri trucchetti utili per salvare la pelle nelle situazioni difficili: per metterli in atto, però, devo preparare in anticipo il mio corpo con particolari tecniche di meditazione.
Grazie a queste capacità sono divenuto una spia al servizio di mio padre: è l'unica cosa che so fare. Del resto, il mondo è tutto una merda: alcuni nascono nello strato più basso e fetido, mentre altri respirano aria più pulita, ma in fondo anche loro sono fatti di sterco come tutti noi; ed è piacevole fare in modo che cadano dal loro pilastro e vengano a tenermi compagnia nella fogna.
Anche all'interno della mafia nanica, pochi sanno della mia esistenza: il mio padre adottivo si guarda bene dal rivelare come ottiene tutte le preziose informazioni segrete che gli fornisco. Non lo biasimo di certo, cura i propri interessi: come dicevo prima, siamo tutti merda: lui solamente un po' più degli altri.
Negli ultimi mesi ho assunto la personalità di Lhaq'Hosa'h Tymyll, un diplomatico kroll che probabilmente ha combattuto nella battaglia di Wendar contro i nani: infatti questo nome ricorre nella sua mente molte e molte volte, anche se non riesco a identificare in quale contesto. Gli altri ricordi che gli ho strappato sono piuttosto vaghi: purtroppo, quando una vittima considera alcune informazioni molto private o segrete, anche da morto la sua anima le tiene con sé e non posso accedervi. Questo kroll a quanto pare era molto riservato... o forse lo sono tutti quelli della sua razza.
In ogni caso le informazioni essenziali sul modo di parlare e di muoversi sono state sufficienti a mantenere la mia copertura: da ormai tre mesi sono impegnato a sviscerare gli accordi economici segreti dei kroll.
Poco tempo fa, però, ho ricevuto un messaggio da parte di mio padre: si stava per aprire questa conferenza di pace fra nani e kroll, organizzata nella città di Dhanpur da Ilyantha, il nuovo capo religioso e politico dei dharmani. A quanto pare è priorità assoluta della mafia che gli accordi di pace vadano in porto, in quanto una guerra diretta danneggerebbe enormemente i traffici illegali che la "famiglia" controlla. Il messaggio mi dava carta bianca per qualsiasi azione volessi intraprendere.
Perciò ho fatto in modo di entrare nel seguito di diplomatici che avrebbe accompagnato il capo dei kroll Ghotron alla conferenza.
Dovevo anche, se si fosse presentata l'occasione, scoprire il più possibile su un essere dotato dei miei stessi poteri di trasformazione, che si sospetta avere una certa influenza sulle alte sfere dei nani; provo un po' compassione per lui, dopotutto siamo fratelli... ma come dicevo prima siamo tutti merda: preferisco che nello scarico finisca lui, se significa più opportunità per me.
Stava andando tutto bene, quando è successo il finimondo: Ghotron è stato assassinato (da Ilyantha, secondo le autorità Dharmani) e gli altri kroll sono salpati con intenti bellicosi. Ma ci dev'essere sotto qualcosa, Ilyantha era troppo scaltra per un'azione tanto banale. Sono quindi andato a dare un'occhiata sul luogo del delitto, ma prima che arrivassi qualcuno mi ha colpito alle spalle con una cerbottana; quando ho ripreso i sensi mi sono ritrovato in questa specie di cella, in compagnia di due dharmani, un nano ed una kroll. Se sono qui, è probabile che vogliano fare luce sull'assassinio quanto me... farò bene a sfruttare le loro risorse.
Affinché le trattative di pace abbiano una possibilità di andare in porto devo assolutamente trovare Ilyantha... prima che venga giustiziata.
Purtroppo a Dhanpur non dispongo di alcun contatto, anche la fazione locale della mafia non ha rapporti con me. Ma un momento... quella kroll... la conosco, anzi, la conosceva Lhaq'Hosa'h: si chiama... Khä. Dannazione, so che era importante ma non riesco ad accedere a nessun altro ricordo su di lei!

(Nel background era inoltre presente un riassunto delle principali caratteristiche dei Nani e dei Kroll).

Curiosità



Om: Kaunteya | Dhanam | Lhaq'Hosa'h | Khä | Kiran
Descrizione generale | Introduzione | Storia | Personaggi | Classifiche

Home | Chi siamo | Tornei | Mondo | Game Network | Archivio | Links