Make your own free website on Tripod.com

Om

Retroscena dell'avventura


Antefatto

Alcuni anni prima dello svolgersi dei fatti trattati in quest'avventura la situazione delle tre razze era questa: i pacifici dharmani erano governati da un consiglio di bramini a cui faceva capo (in realtà solo simbolicamente) il Sama (capo religioso simile al Dalai Lama) mentre i nani continuavano la loro secolare guerra contro i kroll.
Ma un giorno tutto questo cambiò.
Il vecchio Sama morì e il consiglio dei bramini dovette investirne un altro, o meglio un'altra dato che la prescelta fu una dharmani di nome Ilyantha.
Ella aveva viaggiato per anni sia in terre dharmani che naniche e durante una delle sue peregrinazioni aveva scoperto che l'attuale sistema delle caste non corrispondeva a ciò che era scritto in antichi tomi religiosi che aveva rinvenuto. Ora le caste erano ereditarie (il figlio di un bramino diventava tale mentre un figlio di un paria rimaneva un intoccabile) mentre anticamente si acquisivano per predisposizione (il figlio di un paria che aveva fiuto per gli affari diventava un mercante). Quando fu insignita Sama decise quindi di ripristinare ciò che col tempo era stato modificato.
L'idea di Ilyantha sulle caste non piacque però a molti componenti del consiglio, primo fra tutti Vayseljeh che vide in pericolo la sua autorità e il suo potere. Quest'ultimo, che si può considerare come il bramino più importante del consiglio, cercò di convincere Ilyantha a rinunciare al suo progetto ma non vi riuscì, così decise di ordire un piano che l'avrebbe rovinata.
Ella aveva un grosso seguito tra la popolazione, quindi ucciderla non sarebbe stata una buona soluzione: una sua prematura morte non avrebbe fatto altro che martirizzarla e avrebbe propagandato le sue idee per tutto il paese (si sarebbe rischiata una rivolta delle caste più basse) per cui l'unico modo per toglierla di mezzo era far ricadere su di lei un grosso scandalo.
Vayseljeh sapeva che lei non aveva più il pungiglione e, per i dharmani, questo era il simbolo dell'infamia, della vergogna. Questa informazione gli sarebbe stata molto utile per il piano che aveva in mente.
Quando Vayseljeh scoprì che Ilyantha voleva cercare di far rappacificare i nani con i kroll decise che non ci sarebbe stata un'occasione migliore di questa per toglierla di mezzo. Così aiutò la Sama a organizzare l'incontro tra il principe dei nani Adab Kes e il condottiero dei kroll Ghotron che si sarebbe tenuto nella città dharmani di Dhanpur.
In collaborazione con il braccio destro di Ghotron, Kjangh, kroll violento e bramoso di potere, Vayseljeh progettò l'omicidio dei due capi di stato in modo che la colpa degli assassinii ricadesse su Ilyantha.
Una volta eliminato Ghotron, Kjangh avrebbe preso il potere ed iniziato il suo progetto di distruzione dei nani, aiutato dal probabile stato di confusione dei nemici causato dalla perdita del loro principe.

Il piano

Vayseljeh diede l'ordine al Ciambellano di palazzo di nome Prabhashi (suo fidato sgherro) di contattare due killer dharmani operanti a Dhanpur: Agra Gudavari e Orhvejl.
Il primo, più abile, doveva uccidere Adab Kes e quasi contemporaneamente il secondo doveva entrare attraverso un passaggio segreto nella stanza di Ghotron e ammazzarlo utilizzando il letale pungiglione che hanno sulla coda i dharmani. Mentre avvenivano i due assassinii, Prabhashi avrebbe dovuto consegnare una lettera al messo Digambara, che ignaro di tutto, avrebbe dovuto portarla a Ilyantha.
Sulla lettera, falsificata dallo stesso Prabhashi per conto di Vayseljeh, Ghotron chiedeva a Ilyantha di poterla incontrare nella sala del consiglio. Chiaramente si trattava di un modo per fare uscire dalle sue stanze Ilyantha. Ella, ignara di tutto si sarebbe recata all'appuntamento, dove al posto di Ghotron avrebbe incontrato soldati fedeli Kjangh. Questi avrebbero aggredito e drogato la Sama, e successivamente portata nei corridoi della zona dei Kroll. Proprio in questi corridoi Ilyantha sarebbe stata arrestata dagli ignari kroll di Ghotron, i quali erano alla ricerca dell'assassino del loro signore. Pochi minuti prima infatti il cadavere di Ghotron sarebbe stato rinvenuto nella sua stanza.
La Sama sarebbe stata allora accusata di omicidio in prima persona del capo kroll (venendo poi trovata priva di pungiglione durante il processo).
I due omicidi hanno un ulteriore scopo: far riaprire le ostilità tra kroll e nani.

Cosa è successo in realtà

Il piano di Vayseljeh non è completamente riuscito anche se sia Adab Kes che Ghotron sono stati uccisi. Infatti un mutaforma ha preso le sembianze del principe dei nani, facendo credere a Vayseljeh che Agra Gudavari abbia fallito. Per maggiori informazioni vedi il capitolo su Adab Kes. Il fatto che il principe dei nani "non sia stato ucciso", ha comunque permesso a Vayseljeh e Kjangh di sbarazzarsi di Ilyantha lasciando intravedere questa versione dei fatti: ella avrebbe commesso l'omicidio di Ghotron per ottenere favori commerciali dai nani.
Il parziale fallimento si è comunque rivelato per Kjangh un punto a favore: la rabbia dei kroll nei confronti dei nani per questo "atto infame" è aumentata notevolmente, e quale metodo migliore per scaricarla che una bella guerra totale?



Om: Descrizione generale | Introduzione | Storia | Personaggi | Classifiche

Home | Chi siamo | Tornei | Mondo | Game Network | Archivio | Links